Stiamo lavorando per cambiare la cultura della sicurezza stradale e della mobilità in generale nel nostro Paese, perché crediamo che tutti i ragazzi e le ragazze meritano un'altra strada, sicura e sostenibile. E tutte le vittime della violenza stradale una risposta

Marco Scarponi

Il progetto ha l’obiettivo di proporre un approccio educativo alla problematica della mobilità, uno sguardo nuovo che faccia nascere una cultura della sostenibilità coniugando assieme aspetti ambientali, sociali, economici ed etici.

Proporre un progetto di educazione alla sostenibilità significa promuovere un percorso educativo attraverso il quale le persone possano liberamente scegliere uno stile di vita orientato dai principi dello sviluppo sostenibile, meno impattante per il Pianeta e più rispettoso delle persone che lo abitano.

La mobilità è problematica complessa tra aspetti ambientali (come ad esempio l’impatto dei mezzi di trasporto sulla qualità dell’aria e della salute) aspetti socio-culturali (il problema della sicurezza e le vittime sulla strada, i modelli culturali legati al mito dell’automobile, la difficile convivenza tra gli utenti della strada) e aspetti economici e progettuali (come gli interessi legati all’industria via gomma, le difficoltà per una progettazione in chiave sostenibile delle città).
Una riflessione educativa sulla mobilità sostenibile è al tempo stesso, una grande opportunità per far nascere una mentalità diversa orientata alla “qualità delle vita” nelle nostre città come spazio da vivere assieme, potendole non solo vedere per come sono oggi ma soprattutto immaginandole per come potranno essere domani.