Il tuo 5x1000 per una strada di tutti, a partire dal più fragile

Firma e inserisci il Codice Fiscale della Fondazione Michele Scarponi ETS

Perché destinare il tuo 5X1000 alla Fondazione Michele Scarponi?

Con noi la tua firma si trasforma in:

  • progetti di educazione stradale nelle scuole (scopri il Progetto Scuola)
  • programmi di inclusione per le persone disabili (scopri il Progetto Vola Franky)
  • attività sportive che insegnano valori non solo tecnici-competitivi 
  • incontri di informazione e sensibilizzazione sulla mobilità sostenibile (scopri tutti gli eventi)

Come destinare il tuo 5X1000?

Sostenere la sicurezza stradale con il tuo 5×1000 alla Fondazione Michele Scarponi è davvero semplice. Nei modelli per la dichiarazione dei redditi (modello 730, UNICO e CUD), ti basterà:

  • individuare il riquadro in alto a sinistra riservato al “Sostegno degli Enti del Terzo Settore…”
  • mettere la tua firma
  • inserire il codice fiscale della Fondazione Michele Scarponi: 93154670421

N.B. Anche se non fai la dichiarazione dei redditi, puoi comunque destinare il 5×1000

In questo caso ti basterà consegnare in posta o in banca la scheda integrativa presente nel tuo CU e relativa al 5×1000. Dovrai consegnare la scheda in busta chiusa con scritto “scelta per la destinazione del 5 per mille dell’IRPEF” (indicando nome, cognome e codice fiscale del contribuente).

Quanto vale la tua firma?

Tantissimo. Perché ci aiuti a costruire una nuova cultura stradale nel nostro Paese. Una cultura basata sulla persona per dire insieme basta morti in strada ed avere finalmente una strada di pace.

Ad esempio:

  • con 25 euro* contribuisci ad un incontro di sensibilizzazione sulla mobilità sostenibile e la sicurezza stradale;
  • con 50 euro* garantisci un’ora di formazione del Progetto Scuola ad una intera classe di un istituto superiore.

* 25 euro è il 5×1000 stimato per un reddito lordo di 21.000 euro; 50 euro è il 5×1000 stimato per un reddito lordo di 37.000 euro.

COSA È IL 5X1000

  • Il 5×1000 è un sistema di finanziamento che prevede la possibilità per i contribuenti di scegliere di destinare una parte (il 5 per mille appunto) della propria IRPEF (Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche) a sostegno di enti non profit o di particolari finalità come la ricerca scientifica, universitaria e sanitaria.
  • Destinare il 5×1000 non ha nessuno costo per il contribuente. Essendo infatti una quota dell’IRPEF, il 5×1000 non è una spesa aggiuntiva per il contribuente.
  • Il 5×1000 è un’opportunità per il contribuente che può scegliere a chi dare il proprio supporto attraverso il 5×1000. Se il contribuente non destina il proprio 5×1000, questo viene comunque versato allo Stato.
  • 5×1000, 8×1000 e 2×1000 sono scelte differenti: una non esclude l’altra. Possono essere espresse tutte e tre le scelte, per sostenere: lo Stato e le confessioni religiose (8×1000), le associazioni e gli enti di ricerca (5×1000), i partiti politici (2×1000).