Da una perdita nasce la proposta di mobilità a misura di persona.
La strada oggi è dominata dalle auto, e in strada si muore più di 3000 volte l’anno. “Gambe” racconta come può diventare anche dei disabili, dei bambini, dei pedoni e dei ciclisti. La strada è di tutti, a partire dai più deboli.

La Fondazione “Michele Scarponi Onlus”, per la sicurezza di tutti sulla strada, ha promosso, da gennaio 2017, la lavorazione di un docufilm, denominato “Gambe” (titolo estrapolato dal testo che Marco lesse durante i funerali del fratello Michele). Con questo progetto la Fondazione intende fermare i propri ideali, discuterli, promuoverli e portare il suo contributo alla lotta contro la violenza stradale.

Ora Gambe è pronto, e giovedì 18 Luglio verrà proiettato in anteprima nazionale.

Il docufilm tratta il tema della violenza stradale e quindi della sicurezza stradale, mettendo al centro la persona; l’utente fragile; il disabile, i bambini, i pedoni e i ciclisti.

I familiari delle vittime della violenza stradale, i “ciclismi” (da quello sportivo, amatoriale o professionista, a chi usa la bici per andare scuola, fare spesa o semplicemente viaggiare, etc), i giornalisti che hanno il compito di comunicare con “tatto” e correttezza le tragiche notizie di incidenti stradali e di narrare la memoria; la polizia stradale e la politica, sono i protagonisti di “Gambe”.

Nel film compariranno molte immagini di tutti gli eventi che sono succeduti la morte di Michele fino ad arrivare alla nascita della Fondazione a lui dedicata.

Nel corso del racconto ascolteremo le testimonianze di: Peter Sagan (tre volte campione del mondo e grande amico anche lui del nostro Michele), Roberto Mancini (CT della nazionale di calcio) Dario Cataldo, Enrico Gasparotto, Giacomo Nizzolo, Luca Paolini, Luis Maté, Simone Stortoni (tutti ciclisti professionisti), il ct della nazionale di ciclismo Davide Cassani, il giornalista Marino Bartoletti, Alessandra De Stefano (giornalista Rai), esponenti della Polizia e familiari di vittime della violenza stradale come Stefano e Stefania Guarnieri (associazione Lorenzo Guarnieri Onlus), Marco Cavorso (rappresentante ACCPI), Vittorio Saccinto (Associazione “Rose Bianche sull’asfalto”), Giulietta Pagliaccio (Fiab), Matteo Dondé (architetto Bikenomist), Paolo Pinzuti (Bikenomist), Marco Mazzei (ciclista urbano di Milano), i bambini e i genitori della scuola Trecastelli di Milano che partecipano al progetto “Massa Marmocchi” a scuola in bicicletta, e tanti altri: Astana Pro Team, Giuseppe Martinelli DS Astana Pro Team, Filippo J Cauz di Bidon, Manuel Massimo giornalista Bike Italia, Enzo Vicennati Giornalista Bici Sport, Bike to School Roma, Marina Romoli ex ciclista, Luca Panichi ex ciclista, Gianni Bugno ex ciclista professionista, Daniel Oss ciclista professionista, Andrea Colombo ex Assessore alla Mobilità di Bologna, Cristian Salvato Presidente ACCPI, Enrico Pagliari Area Tecnica ACI.

Le riprese sono effettuate da
SubwayLab di Jesi (AN).
Musiche originali di Marco Santini e Marco Scarponi.

La Roadmap di gambe

Articoli correlati

Chiudi il menu